INPS: circolare n.57/2016 – Istruzioni per l’esonero contributivo 2016

La circolare dell’Inps n. 57 del 29 marzo 2016 contiene indicazioni per accedere all’esonero contributivo per le assunzioni a tempo indeterminato, previsto dalla Legge di Stabilità 2016.

Il predetto beneficio si applica a tutti i datori di lavoro privati e, in questo ambito, ancorché con misure, condizioni e modalità di finanziamento specifiche, anche ai datori di lavoro agricoli.

Restano esclusi dal beneficio i contratti di apprendistato e i contratti di lavoro domestico, in relazione ai quali il quadro normativo in vigore già prevede l’applicazione di aliquote previdenziali in misura ridotta rispetto a quella ordinaria.

Il diritto alla fruizione dell’esonero è subordinato alla sussistenza, alla data dell’assunzione, di specifiche condizioni:

• il lavoratore, nel corso dei 6 mesi precedenti l’assunzione, non deve risultare occupato, presso qualsiasi datore di lavoro, in forza di un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato.

• il lavoratore, nel corso dei 3 mesi antecedenti la data di entrata in vigore della Legge di stabilità 2016 (quindi, fra il 1 ottobre 2015 e il 31 dicembre dello stesso anno), non deve essere stato titolare di rapporti di lavoro a tempo indeterminato con il datore che richiede l’incentivo, con società da questi controllate o collegate o facenti capo, seppur per interposta persona, al datore di lavoro medesimo;

• il lavoratore non deve avere avuto un precedente rapporto per il quale il datore di lavoro ha già goduto della medesima agevolazione o dell’esonero previsto dalla Legge di Stabilità 2015 (L. 190-2014).

La misura dell’incentivo è pari al 40% dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL, nel limite massimo di un importo di esonero pari a 3.250 euro su base annua.

Il beneficio riguarda le nuove assunzioni con decorrenza dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016. La sua durata è pari a 24 mesi a partire dalla data di assunzione.

Circolare Inps n. 57 del 29.03.2016

0