INPS : ecco le istruzioni per il bonus famiglia 2016 quarto figlio

Con circolare n. 70 del 29 aprile 2016, l’INPS ha fornito le istruzioni per la fruizione del c.d. bonus quarto figlio (art. 1, c. 130, Legge n. 190/2014).
Il beneficio in questione è riconosciuto ai nuclei familiari con un numero di figli pari o superiore a quattro, già beneficiari, relativamente all’annualità 2015, dell’assegno per i tre figli minori di cui all’art. 65, Legge n. 448/1998 e con un ISEE non superiore a 8.500 euro. Per accedere al beneficio, l’interessato non dovrà consegnare alcuna domanda ma è sufficiente la presentazione della concessione dell’assegno 2015 per i tre figli minori.

L’importo del bonus è pari a 500 euro e sarà corrisposto al beneficiario dell’assegno in corrispondenza del primo accredito utile. Tuttavia, poiché il D.P.C.M. 24 dicembre 2015, attuativo della norma, è stato pubblicato il 12 febbraio 2016, il primo importo del bonus quarto figlio minore verrà liquidato a luglio 2016. Qualora, poi, il quarto figlio sia nato nel corso del 2015 il beneficio sarà concesso per i mesi nei quali il requisito risulti soddisfatto, considerando l’eventuale frazione di mese come intero. Il bonus spetta solo se entro il 31 maggio 2016 risulti già presentata una DSU con quattro minorenni e dalla quale risulti un ISEE non superiore ad euro 8.500 annui.

Per quanto riguarda il regime fiscale, come ribadito nella circolare, poiché il beneficio in questione è analogo, per natura e per platea di beneficiari, all’assegno al nucleo familiare con tre figli minori, lo stesso non concorre alla formazione del reddito complessivo di cui all’art. 8 del TUIR , dunque escluso dalla base imponibile.

0