INPS: In arrivo gli avvisi bonari per i datori di lavoro domestico

Con messaggio n. 1703 del 20 aprile 2017, l’Inps comunica che, dal prossimo 16 maggio, saranno emessi nuovi avvisi bonari finalizzati ad interrompere i termini prescrizionali  di quelli già notificati ai datori di lavoro domestico per le annualità 2012 e 2013.

In particolare, si tratta di avvisi legati a versamenti contributivi non effettuati (o effettuati solo parzialmente), notificati ai datori di lavoro domestico ma che non sono stati poi regolarizzati. Ai nuovi avvisi saranno aggiunte anche eventuali scoperture contributive successive al 2013.

Le inadempienze sono classificate dall’INPS con queste modalità:

  • avvisi bonari inviati nelle annualità 2012 e 2013 a datori di lavoro domestico che risultano ad oggi deceduti: in quest caso l’INPS agirà nei confronti degli eredi, sui quali è ricaduto l’onere contributivo non assolto dal defunto, mediante invio dell’avviso di accertamento con Raccomandata A.R.;
  • inadempienze ancora aperte riferite agli anni 2012/2013, per le quali risultano pagamenti F24 non ancora abbinati e quindi con credito ancora da esigere. In questa ipotesi, l’avviso sarà recapitato al datore di lavoro domestico con il consueto canale postale.

In tutte e due le fattispecie, l’Istituto provvederà al ricalcolo delle sanzioni dovute, procedendo dunque all’aggiornamento degli importi a suo tempo comunicati.

0