Inps: minimale di retribuzione giornaliera per il calcolo dei contributi anno 2016

Con la circolare n. 11 del 27 gennaio 2016, l’Inps fornisce il minimale di retribuzione giornaliera utile per il calcolo dei contributi dovuti in materia previdenziale per la generalità dei lavoratori dipendenti.

Come fa notare l’Istituto nella circolare, la Legge di Stabilità 2016 (L. n. 208/2015, art. 1, c. 287) ha introdotto in merito delle novità, stabilendo che “con riferimento alle prestazioni previdenziali e assistenziali e ai parametri ad esse connessi, la percentuale di adeguamento corrispondente alla variazione che si determina rapportando il valore medio dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per famiglie di operai ed impiegati, relativo all’anno precedente il mese di decorrenza dell’adeguamento, all’analogo valore medio relativo all’anno precedente non può risultare inferiore a zero”.

I nuovi limiti che pertanto si attestano nella stessa misura prevista per l’anno 2015, devono essere ragguagliati a € 47,68 (9,5% dell’importo del trattamento minimo mensile di pensione a carico del FPLD in vigore al 1° gennaio 2016, pari a € 501,89 mensili) se di importo inferiore.

0