LAVORO IN PILLOLE: Programma “Garanzia Over”

Dopo “GARANZIA GIOVANI” parte il programma “GARANZIA OVER”, una misura sperimentale finalizzata all’occupazione dei soggetti che, all’atto dell’avviso, non siano più percettori di cig in deroga, ma che siano stati decretati entro il 31/12/2014, e che attualmente non percepiscano alcun sostegno al reddito.

Cos’è “GARANZIA OVER”?

È un’esperienza di reinserimento occupazionale presso un luogo di lavoro la cui durata non potrà superare i sei mesi. Ai sensi della vigente normativa non costituisce rapporto di lavoro.
Destinatari dell’iniziativa sono i lavoratori percettori di ammortizzatori sociali in deroga negli anni 2012-2014 e che, attualmente, siano disoccupati e privi di sostegno al reddito.
Ai lavoratori spetta un’indennità di partecipazione mensile di € 802,50 per un massimo di 107 ore mensili. L’importo è corrisposto in base all’effettiva partecipazione alle ore lavorative.
I soggetti ospitanti devono essere in possesso dei requisiti previsti dal Regolamento Regionale n. 7/2013. Questi ultimi sono tenuti a farsi carico degli oneri assicurativi obbligatori INAIL e RCT in favore dei lavoratori ospitati.
Ai fini del riconoscimento dell’indennità di partecipazione deve essere attivato un Piano di Servizio personalizzato (PSP) che il lavoratore stipulerà con il servizio per il lavoro competente che lo ha preso in carico.
Le modalità di pagamento dell’indennità di partecipazione saranno stabilite con successivo atto.
In caso di assunzione a tempo indeterminato dei soggetti destinatari del Piano “GARANZIA OVER” la Regione Campania riconosce un incentivo di € 7.000,00.

Come funziona?

La Regione Campania richiede ai datori di lavoro privati – definiti “soggetti ospitanti” – di manifestare interesse ad aderire al programma presentando un progetto secondo un preciso format che va compilato, firmato digitalmente ed inviato alla Regione attraverso la piattaforma “Avvisi e Bandi”.
La Regione autorizza la realizzazione del progetto accertato che vi sia disponibilità di risorse finanziarie e che sia coerente con la funzione del soggetto ospitante.
All’ atto dell’autorizzazione, la proposta di esperienza lavorativa è pubblicata sul portale cliclavorocampania.it dal soggetto ospitante pronto ad accogliere le relative candidature.
Una volta completate le operazioni di individuazione dei lavoratori, i soggetti ospitanti attivano l’esperienza lavorativa seguendo la procedura di cui al Regolamento regionale 7/2013, con l’invio del modello UNILAV con allegati la Convenzione tra il soggetto promotore e il soggetto ospitante e il Progetto di esperienza lavorativa di cui all’allegato A al Regolamento regionale 7/2013.
La Regione, accertata la regolarità delle operazioni svolte e l’avvenuta approvazione dei Piani di Servizio Personalizzati (PSP) dei lavoratori individuati per la partecipazione all’esperienza lavorativa, autorizza il pagamento delle indennità di partecipazione ai lavoratori.
L’iniziativa durerà fino al 31 dicembre 2016 e comunque fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

0