Min.Lavoro: cir. 24/2015 – primi chiarimenti in materia di ammortizzatori sociali

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato la circolare n. 24 del 5 ottobre 2015 con la quale fornisce le prime indicazioni e chiarimenti operativi in merito alle nuove disposizioni recate dal provvedimento normativo di riordino della materia degli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro (decreto legislativo n. 148/2015), con particolare riferimento al trattamento di cassa integrazione guadagni straordinaria.

La circolare dopo aver analizzato:

il campo di applicazione soggettivo individuando i lavoratori che possono beneficiare dell’istituto e le imprese in favore delle quali è stato predisposto;

la durata massima complessiva dei trattamenti sancendo che, per ciascuna unità produttiva il trattamento ordinario e quello straordinario di integrazione salariale non possono superare la durata massima complessiva di 24 mesi (salvo alcune eccezioni) in un quinquennio mobile;

le causali d’intervento per l’accesso al trattamento di cassa integrazione guadagni straordinaria e la durata massima di concessione del trattamenti;
si sofferma sulla modalità di presentazione della domanda.

Questa deve essere presentata, in modalità esclusivamente telematica, entro 7 giorni dalla data di conclusione della procedura di consultazione sindacale o dalla data di stipula dell’accordo collettivo aziendale, unitamente all’elenco nominativo dei lavoratori interessati dalle sospensioni o riduzione dell’orario di lavoro. Per le causali di crisi l’istanza dovrà essere integrata anche con l’indicazione dei lavoratori mediamente occupati presso l’unità produttiva o le unità produttive.

La circolare si conclude con l’indicazione del procedimento delle verifiche ispettive e con le indicazioni sulle modalità di pagamento del trattamento.

0