Naspi 2015: Chi può richiedere la liquidazione anticipata

Il lavoratore avente diritto alla corresponsione della NASpI può richiedere la liquidazione anticipata, in unica soluzione, dell’importo complessivo del trattamento che gli spetta e che non gli è stato ancora erogato, a titolo di incentivo all’avvio di unattività di lavoro autonomo o di un’attività in forma di impresa individuale o per associarsi in cooperativa.

Attenzione: L’erogazione anticipata in un’unica soluzione della NASpI non dà diritto alla contribuzione figurativa né all’ Assegno per il Nucleo Familiare.

Il lavoratore che intende avvalersi della liquidazione in un’unica soluzione della NASpI deve presentare all’INPS domanda di anticipazione in via telematica entro 30 giorni dalla data di inizio dell’attività autonoma o dell’associazione in cooperativa.

Poiché la finalità dell’incentivo all’autoimprenditorialità è quella di favorire l’avvio di attività connotate da un effettivo carattere di autonomia e da un certo grado di rischio d’impresa, come il lavoro autonomo in senso stretto, l’attività di impresa e la sottoscrizione di quote di capitale di una cooperativa, detto incentivo – in conformità alle indicazioni del Ministero del lavoro e delle politiche sociali – non è riconosciuto in caso di instaurazione di un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa anche a progetto. Quindi niente Naspi per chi ha un contratto cococo o cocopro.

0