LAVORO IN PILLOLE: La nuova DID ONLINE per lo stato di disoccupazione

Con la Circolare n. 1/2017 pubblicata il 28 settembre scorso, l’ANPAL ha fornito alcune indicazioni operative relative al rilascio della dichiarazione di immediata disponibilità (DID online) sul portale ANPAL come previsto dall’articolo 19 del Decreto Legislativo n. 150/2015.


Dal prossimo 1° Dicembre cambiano le regole per confermare il proprio stato di “disoccupazione”. Occorre chiarire, quindi, cosa significhi “stato di disoccupazione” e quale sia lo strumento che consenta di certificare tale condizione.

In base al D.Lgs. n. 150/2015 sono considerati disoccupati “i soggetti privi di impiego che dichiarano, in forma telematica, al sistema informativo unitario delle politiche del lavoro di cui all’articolo 13, la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il Centro per l’Impiego”.

Il rilascio di tale dichiarazione si attua attraverso la DID (Dichiarazione di immediata disponibilità) e rappresenta l’atto con cui una persona priva di un’occupazione si rivolge al servizio per l’impiego per richiedere un ausilio nella ricerca di una nuova occupazione.

Successivamente a tale dichiarazione, dunque, il soggetto privo di impiego sarà convocato dal CPI per la stipula di un patto di servizio.

La DID Online

A decorrere dal 1° dicembre 2017, il cittadino sarà considerato in “stato di disoccupazione” solo ove, in relazione, alla DID rilasciata, sia riscontrabile all’interno della SAP l’identificativo univoco della DID in parola, che sarà inserito nella SAP (Scheda Anagrafica Professionale) a cura del nodo di coordinamento nazionale.

Cosa significa in pratica?

La presentazione della DID dovrà avvenire con modalità telematiche registrandosi come cittadino sul sito dell’Anpal (www.anpal.gov.it). In alternativa il soggetto privo di impiego potrà rivolgersi al Centro per l’Impiego che supporterà l’utente attraverso la registrazione sul portale da parte di un operatore del Centro competente.

Altra modalità di trasmissione della DID al Nodo di Coordinamento Nazionale è attraverso l’inserimento sui portali regionali.

Con una di queste modalità, alla DID sarà attribuito un codice identificativo univoco che attesterà lo stato di disoccupazione del soggetto.

Va precisato che la presentazione della domanda di NASPI già equivale a “dichiarazione di immediata disponibilità”, in quanto la stessa perviene direttamente al Portale Nazionale, in virtù della cooperazione applicativa con INPS, già funzionante.

Naturalmente resta l’onere, a carico del disoccupato di confermare lo stato di disoccupazione e di sottoscrivere il patto di servizio con il Centro per l’Impiego competente.

 

Procedura DID sul portale ANPAL con Pin Inps

Per presentare la DID sul portale dell’ANPAL è necessario registrarsi all’area riservata inserendo username e password e selezionando “dichiarazione di immediata disponibilità”.

Si procede, quindi, all’autenticazione tramite il Pin INPS e si inseriscono le informazioni richieste circa le esperienze professionali e lavorative, utili anche al calcolo dell’indice di profilazione quantitativo.

La procedura si conclude con la prenotazione dell’appuntamento presso il Centro per l’Impiego per la stipula del patto di servizio personalizzato.

Procedura DID sul portale ANPAL senza Pin Inps

Se l’utente non è in possesso del Pin INPS è prevista una procedura semplificata per dichiarare l’immediata disponibilità al lavoro: l’utente si registra sul portale nazionale ANPAL, inserisce username e password e dichiara l’immediata disponibilità al lavoro, che viene acquisita con riserva.

Al momento del primo contatto con il Centro per l’Impiego, l’utente sarà invitato a confermare lo stato di disoccupazione e a convalidare l’autenticazione, munito di un documento d’identità. Una volta effettuato questo riconoscimento, lo stato di disoccupazione decorre dal momento della DID sul portale nazionale.

Con la presentazione della DID il cittadino prenota un appuntamento presso un Centro per l’Impiego, allo scopo di analizzare i punti di forza e di debolezza e stipulare un patto di servizio personalizzato che ne definisce il percorso individualizzato per l’inserimento nel mercato del lavoro.

DID ONLINE Scheda grafica

0